Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Maltempo, allagamenti e case isolate in Sardegna. Stop a treni per due ore sulla Catania-Palermo

Maltempo, allagamenti e case isolate in Sardegna. Stop a treni per due ore sulla Catania-Palermo

Disagi in Sardegna e in Sicilia a causa del maltempo che si sta abbattendo sulla penisola. Temporali e forti piogge hanno colpito la provincia di Oristano dove più torrenti, tra Siamanna e Siapicca, hanno straripato allagando un asilo e diverse abitazioni. Tra i due paesi è stata chiusa la strada provinciale isolando aziende e case di campagna. Problemi anche nei territori montani dell'Isola, nel Margine, dove alcuni pastori sono rimasti bloccati per l'esondazione del fiume e poi tratti in salvo. Anche a Samugheo alcuni scantinati si sono allagati. Situazione di allarme anche nel Terralbese. In via preventiva scuole chiuse a Terralba e Uras. Gravi disagi anche Nuorese e nella bassa Gallura. Il maltempo ha colpito anche la Sicilia dove questa mattina a causa del vento forte sono caduti rami e alberi bloccando la linea ferroviaria Catania - Palermo dalle 6.30 alle 8.30. Anche nell'Isola, secondo le previsioni, in serata arriveranno le perturbazioni.
Il tempo instabile è però in arrivo su tutta Italia. Previsti temporali e bruschi cali della temperatura al centro-nord a causa di un forte vortice di bassa pressione che sta attraversando la penisola, facendo iniziare una lunga fase di maltempo su molte regioni che durerà fino a domenica 6 maggio.
In particolare piogge e temperature in calo si registreranno in un primo momento nelle regioni centrali: Lazio, Umbria, Marche. Poi le perturbazioni valicheranno l'appennino tosco-emiliano raggiungendo l'Emilia Romagna, la Valpadana e il Veneto. Da Genova a Trieste tutto il nord sarà interessato dalle precipitazioni. Come spiega il direttore de iLMeteo.it, Antonio Sanò, i nuclei temporaleschi partiranno dalla Sardegna, per poi spostarsi lungo il Tirreno, arrivando alle regioni centrali. La neve infine tornerà a cadere sulle Alpi a partire dai 1700 metri. Ma i fiocchi potrebbero arrivare localmente anche a 1600 metri.
L'ingresso di venti più freschi farà abbassare ancora le temperature, dopo il calo del 1° maggio, arrivando a toccare valori tipicamente autunnali più che primaverili. La colonnina di mercurio scenderà fino a 12 gradi a Torino, 15 a Milano e 17 a Bologna. A Roma, invece, le temperature saliranno di 1/2 gradi, ma senza oltrepassare mai i 20 gradi. Dopo l'abbassamento delle temperature del Primo maggio, la colonnina di mercurio continuerà a scendere.
LEGGI Le previsioni meteo
Attenzione al vento forte. Il ciclone porterà raffiche di Maestrale fino a 100 km/h attorno alla Sardegna e sul canale di Sicilia. Mare mosso su tutto il Tirreno, soprattutto nel canale di Sardegna dove le onde raggiungeranno i 6 metri di altezza.
Nelle giornate di giovedì 3 maggio e venerdì 4 la perturbazione raggiungerà la sua massima potenza. Il maltempo interesserà tutte le regioni, portando pioggia e temperature in calo anche al Sud. Anche il weekend si prevede bagnato. La bassa pressione avrà il suo centro sempre in Sardegna, ma le precipitazioni si concentreranno sulle regioni centrali.
In particolare nella giornata di sabato rovesci e temporali seguiti da schiarite si avranno in Sardegna, in Emilia Romagna e nel cuneese. La pioggia non risparmierà neanche il grossetano, il viterbese e l'area della pianura Padana. Le perturbazioni si sposteranno poi verso le regioni adriatiche e verso la Campania.
Anche domenica l'Italia si sveglierà sotto l'acquazzone, specie le regioni del centro sud e l'Emilia Romagna. Temporali sparsi anche in Piemonte e nei rilievi liguri. Miglioramenti previsti in serata, quando il vortice di bassa pressione si allontanerà pian piano dallo stivale.
Le temperature del weekend non supereranno i 20 gradi nelle zone interessate dai temporali, mentre si alzeranno gradualmente nelle regioni del nord est fino a raggiungere anche i 28 gradi a Bolzano e nel Triveneto. Situazione in miglioramento a partire da domenica 6 maggio, quando anche Milano e Torino raggiungeranno i 25 gradi. Rimangono a quota 20 gradi invece le regioni interessate dalle piogge, a partire da Roma dove il termometro non supererà i 19 gradi.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Январь 2021    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031