Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Reggio Calabria, 'ndrangheta: sequestrati 50 milioni di euro a un imprenditore

Reggio Calabria, 'ndrangheta: sequestrati 50 milioni di euro a un imprenditore
Reggio Calabria
REGGIO CALABRIA - Trasferimento fraudolento di beni e infiltrazione in una società a capitale misto in partecipazione con il Comune. Per questi reati Giuseppe Rocco Rechichi, classe '58, imprenditore reggino ritenuto appartenente alla cosca di 'ndrangheta dei Tegano ha subito la confisca del suo intero patrimonio in seguito all'operazione "Astrea". L'ordinanza è stata eseguita questa mattina dai militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, su disposizione della Corte di Appello di Reggio Calabria. Il provvedimento si fonda sui risultati dell'indagine condotta dal Nucleo di Polizia Economico - Finanziaria di Reggio Calabria, conclusa con l'esecuzione di provvedimenti restrittivi personali nei confronti di 11 presunti affiliati alla cosca di 'ndrangheta 'Tegano' di Reggio Calabria - tra cui Rechichi - per il reato di trasferimento fraudolento di valori, aggravato dal metodo mafioso per aver posto in essere una serie di fittizie intestazioni di beni/aziende, giungendo - tramite le stesse - ad infiltrare la società 'Multiservizi S.p.a.' a capitale misto partecipata dal Comune di Reggio Calabria.

In questo contesto erano state sottoposte a sequestro preventivo le seguenti società reggine - riconducibili Giuseppe Rocco Rechichi- comprensive delle quote societarie, dei conti correnti e di tutti gli elementi presenti nel patrimonio aziendale, per un valore a suo tempo stimato in 50.459.542 euro: SI.CA. S.r.l., (commercio all'ingrosso di materiali da costruzione); REC.IM. S.r.l., esercente l'attività di (compravendita di beni immobili effettuata su beni propri); COM.EDIL di RECHICHI S.r.l., (commercio all'ingrosso di materiali da costruzione).
Il Gup, fa rilevare la Corte, rileva che dalle dichiarazioni dei collaboratori di giustizia Fiume, Ianno', Moio, Fracapane, Lo Giudice, emerge la figura di Rechichi "quale affiliato di un certo spessore all'interno del sodalizio di appartenenza radicato nel quartiere Archi di Reggio Calabria".

Nella fase di Appello del processo Rechichi e' stato , condannato come "partecipe qualificato" del clan.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Апрель 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30