Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Rievocazione nazista del 21 aprile, dopo le proteste il Comune di Cologno non annulla ma rimanda la rievocazione

Rievocazione nazista del 21 aprile, dopo le proteste il Comune di Cologno non annulla ma rimanda la rievocazione

Non è stata revocata, come si chiedeva da più parti, ma rimandata la rievocazione prevista il 21 e 22 aprile a Cologno Monzese (Milano) dal titolo 'Cologno al tempo della Seconda guerra mondiale: la responsabilità delle istituzioni contro le strumentalizzazionì che prevedeva anche la ricostruzione di un campo della Wehrmacht (le forze armate del Terzo Reich). La manifestazione - prevista per il 21-22 aprile, poco prima della festa della Liberazione - sarà rimandata a giugno, nel fine settimana tra il 9 e il 10 ha spiegato il sindaco Angelo Rocchi, che ne aveva concesso il patrocinio. La manifestazione era stata duramente contestata da Anpi, Aned e vari partiti politici.

"La campagna di disinformazione ha creato una situazione esplosiva - ha dichiarato questa mattina Rocchi convocando la stampa locale - Di fronte al timore e al pericolo di disordini, la prima cosa è la sicurezza dei cittadini".
L'intenzione era riprodurre proprio davanti Villa Casati, sede del Municipio, la vita di campo di un reparto di fanteria tedesco nelle settimane precedenti la Liberazione. A promuovere l'iniziativa era il gruppo 36 Fusilier Kompanie, associazione militare commemorativa che sfoggia apertamente insegne naziste.
L'iniziativa era stata giudicata intollerabile da più parti, oltre alle proteste dell'Anpi e del Pd milanese, si era schierata in modo netto anche l'ex presidente della Camera, Laura Boldrini, esponente di Leu: "Il campo militare nazista di Cologno è una provocazione inaccettabile a pochi giorni dalla Liberazione". Dopo la notizia del "semplice" rinvio, gli antifascisti hanno quindi confermato la loro contro-manifestazione di protesta in programma per sabato 14 alle 10 in piazza XI Febbraio, organizzata da Anpi, Aned e sostenuta dai comitati Milano Antifascista Meticcia e Solidale, di cui fanno parte anche i maggiori centri sociali milanesi.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031