Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Quasi mezza tonnellata di lettere e raccomandate accumulate in casa: "Mi pagano troppo poco"

Quasi mezza tonnellata di lettere e raccomandate accumulate in casa: "Mi pagano troppo poco"
La posta mai consegnata
Nel suo alloggio di Poirino, nel Torinese, i carabinieri hanno trovato 400 chili di posta mai consegnata. "Non mi pagavano abbastanza, ho smesso di consegnarla e mi sono licenziato", è stata la giustificazione del portino, un uomo di 33 anni che è stato denunciato dai carabinieri di Santena.

Lex postino era stato fermato qualche giorno fa per un controllo stradale ed aveva attirato lattenzione dei militari che in tasca gli avevano trovato un coltello a serramanico e, sul sedile posteriore della macchina, 70 lettere, non indirizzate a lui, recapitate da un corriere privato. "Sono un loro dipendente, ma non mi pagavano abbastanza e me ne sono andato", ha spiegato il portalettere. A casa però i carabinieri hanno trovato il resto: quasi mezza tonnellata di lettere mai consegnate. Luomo si era licenziato ma erano due anni che la corrispondenza non veniva portata a destinazione.

I carabinieri hanno trovato lettere di banche, estratti conto e bollette telefoniche, il tutto indirizzati a enti, aziende e privati.

Il portalettere infedele è stato denunciato per Sottrazione ed appropriazione indebita di corrispondenza e porto abusivo di armi.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2019    »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930