Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Bari, incendio doloso nella sede del giudice di pace: in fiamme anche le schede elettorali

Fiamme negli uffici del giudice di pace di Bari, al quartiere San Paolo. Un incendio, che si è sviluppato intorno alle tre della notte fra venerdì 23 e sabato 24 marzo nei locali al piano interrato dello stabile, in viale Europa, ha distrutto i pacchi con le schede elettorali usate in occasione delle amministrative 2017 in alcuni comuni della provincia e parte delle schede delle ultime politiche.
Bari, appiccato il fuoco nella sede del giudice di pace: distrutte le schede elettorali
Bari, incendio doloso nella sede del giudice di pace: in fiamme anche le schede elettorali

Condividi
Nel sotterraneo, infatti, ci sono gli archivi dell'ufficio, che raccoglie diversi documenti del tribunale, ed è proprio lì che sono state appiccate le fiamme. Dai primi rilievi non ci sono dubbi sulla natura dolosa dell'incendio. Le schede bruciate sarebbero potute tornare utili in caso di reclami e ricorsi sulla ripartizione dei seggi - e sull'attribuzione dei voti - da parte dei candidati rimasti fuori da Montecitorio o Palazzo Madama all'indomani del 4 marzo.
Bari, appiccato il fuoco negli archivi del giudice di pace: in fiamme le schede delle ultime elezioni
Ricorsi ventilati da più parti, soprattutto alla luce della recente decisione della Corte d'appello di Bari. Che, per esempio, ha revocato lo scranno del senato assegnato dal ministero dell'Interno a Michele Boccardi, in quota Forza Italia, per concederlo invece a Carmela Minuto, consigliera comunale di Molfetta vicina all'ex senatore Antonio Azzollini.
Poi c'è il reclamo allo studio dell'avvocato barese Michele Laforgia, in lista con Liberi e uguali, che si è visto sfilare il seggio alla Camera a favore della collega in lizza a Lecce, Rossella Muroni. Seggio che "è stato destinato a chi aveva preso meno voti", aveva detto l'avvocato, mentre "al Senato tutti i seggi sono stati attribuiti nel collegio, in ossequio al principio di rappresentanza territoriale".
Gli accertamenti degli agenti della Digos e dei vigili del Fuoco sono coordinati dalla pm della Dda di Bari Isabella Ginefra che ha fatto un sopralluogo sul posto. I primi accertamenti si concentrano sulle audizioni di persone informate sui fatti che possano aiutare a ricostruire quanto accaduto e sulla individuazione del luogo esatto in cui è stato appiccato il fuoco e con quali modalità. Gli investigatori stanno anche verificando se ci siano telecamere funzionanti che potrebbero aver immortalato i responsabili del rogo.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Январь 2021    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031