Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Il sindaco di Gallarate paga il treno ai migranti per mandarli a Milano, Sala: "Una provocazione". L'assessore: "Allucinante"

Il sindaco di Gallarate, il leghista Andrea Cassani, che paga il biglietto del treno ad alcuni migranti a cui non è stata accettata la domanda d'asilo: è iniziata così una nuova polemica sulla gestione dei rifugiati. Una sessantina di rifugiati sono stati trasferiti ieri da un centro in chiusura a Gallarate (Varese) al centro di Bresso, nel milanese.
Gallarate, il sindaco paga il biglietto e manda i profughi a Milano: scontro con la giunta Sala
Il sindaco di Gallarate paga il treno ai migranti per mandarli a Milano, Sala: "Una provocazione". L'assessore: "Allucinante"

Condividi
Dodici di loro - a cui non è stata accettata la richiesta di asilo - però non erano inclusi e alla fine Cassani ha dato loro 90 euro, quindici a testa, per comperare un biglietto di treno per Milano. Cassani ha spiegato che una cifra analoga è arrivata da Kb srl che gestiva il centro in chiusura. Ma il provvedimento, piuttosto inedito, ha scatenato le proteste da parte di Milano. Così il sindaco Sala: "Una provocazione. Il problema è serio, noto che qualcuno fa la sua parte e altri no. E questo è spiacevole".
"È una modalità allucinante" era stato il primo commento alla vicenda arrivato dall'assessore Pierfrancesco Majorino che guida le Politiche sociali di Milano. A queste parole Majorino aveva aggiunto: "Attendiamo fiduciosi che la prefettura si faccia immediatamente carico della gestione dell'accoglienza dei migranti mettendo ordine e che il sindaco di Gallarate ci chieda scusa". In un post su Facebook l'assessore dice che il Comune è riuscito a intercettare alcuni dei migranti in arrivo da Gallarate, "per evitare che divengano dei nuovi senzatetto", e che verranno ospitati in strutture d'emergenza. Majorino conclude il suo post così: "Ricordo a tutti che siamo di fronte a persone. Non a un pacco da spedire da una parte all'altra del Paese".
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Сентябрь 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30