Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Morto l'imprenditore Soffiantini, nel 1997 sequestrato per 237 giorni

Morto l'imprenditore Soffiantini, nel 1997 sequestrato per 237 giorni
La liberazione di Soffiantini (foto Ap)
BRESCIA - È morto l'imprenditore bresciano Giuseppe Soffiantini. Aveva compiuto 83 anni lo scorso sei marzo. Soffiantini nel 1997 fu vittima di un sequestro e rimase nelle mani dei rapitori - che gli tagliarono un lembo dell'orecchio - per 237 giorni: dal 17 giugno, quando venne prelevato dalla sua abitazione di Manerbio, fino al 9 febbraio 1998 quando venne liberato ad Impruneta, in provincia di Firenze dopo il pagamento da parte della famiglia di un riscatto di cinque miliardi di vecchie lire.
"Abbiamo pagato il riscatto, ora, rapitori, dimostrate di essere corretti: liberatelo", era un un passaggio dell'appello rivolto ai sequestratori dai tre figli dell'imprenditore, Paolo, Giordano e Carlo, poche ore prima della sua liberazione. Il 25 gennaio 1998, i rapitori avevano inviato a Enrico Mentana, allora direttore del Tg5, una lettera di Soffiantini con un lembo di orecchio.
Nel corso del sequestro, il 17 ottobre 1997, fu ucciso a Riofreddo, durante un blitz fallito per tentare di liberare Soffiantini, il poliziotto Samuele Donatoni, ispettore del Nocs. Donatoni è stato poi premiato con la medaglia d'oro al valor civile. Donatoni, su decisione della procura bresciana, si era sostituito a un emissario dei Soffiantini incaricato di consegnare il riscatto.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Июнь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930