Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Firenze, uccise la moglie malata di Alzheimer. La Cassazione conferma la condannna: "No all'attenuante etica"

Firenze, uccise la moglie malata di Alzheimer. La Cassazione conferma la condannna: "No all'attenuante etica"

Dovrà scontare sette anni e otto mesi di reclusione per aver ucciso la moglie malata di Alzheimer. La conferma arriva dalla Corte di Cassazione che non ha concesso le attenuanti per motivi di particolare valore etico a un pensionato di 83 anni che nel 2014 a Firenze ammazzò la moglie di 88 anni affletta Alzheimer afferrandola al collo e strangolandola con una sciarpa.
Uccide la moglie malata di Alzheimer
"Non ce la facevo più", confessò l'uomo agli agenti del commissariato di San Giovanni, in via Pietrapiana, raccontando quanto accaduto. E spiegando che non riusciva più a sopportare la malattia della moglie. Per i supremi giudici, che hanno confermato la condanna, sull'eutanasia non si registra ancora nella società "un generale apprezzamento positivo" ed anzi ci sono "ampie correnti di pensiero che la contrastano", situazione "che impone" di non concedere l'attenuante etica.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Февраль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728