Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Roma, ragazzo di 16 anni pestato in metropolitana per una spinta: arrestati otto minorenni

Ha chiesto di non essere spinto mente saliva su un vagone affollatissimo della metropolitana. Per questo un ragazzo romano di 16 anni è stato pestato da una baby gang di coetanei che gli hanno fratturato una vertebra e procurato diversi traumi alla testa e alla spalla. Ora gli otto ragazzi tra i 15 e i 17 anni responsabili di quel pestaggio ai danno di un coetaneo avvenuto il 20 ottobre sono stati arrestati dai carabinieri. Sono accusati di lesioni personali in concorso, aggravate dai futili motivi.
Nella violenta aggressione, avvenuta su un convoglio della linea A nel tratto tra Numidio Quadrato e Subaugusta, la vittima è stata presa a calci e pugni, è caduta a terra e ha riportato la frattura di una vertebra oltre a diversi traumi al cranio e alla spalla. Dopo l'aggressione, i componenti del branco erano scesi dal treno alla prima fermata utile e avevano fatto perdere le proprie tracce, lasciando il coetaneo ferito a terra.
Grazie alle immagini della videosorveglianza delle stazioni e del treno, i carabinieri hanno ricostruito l'intera dinamica dell'evento e identificato gli otto, già noti per episodi analoghi.
Non è la prima volta che qualcuno viene aggredito nella metropolitana di Roma: nel settembre del 2016 un uomo di 37 anni, Maurizio Di Francescantonio, venne colpito a calci e pugni alla testa davanti alla madre per aver chiesto a tre persone di non fumare in un vagone della linea B.
I fatti vennero ripresi dalle videocamere a circuito chiuso del convoglio, che immortalarono tutta l'aggressione ai danni della vittima e della madre, anche lei presa a schiaffi. In conseguenza delle botte la vittima venne portata in ospedale dove fu operata alla testa. Per quell'aggressione, a novembre del 2017 il giudice ha condannato a 17 anni e 9 mesi di reclusione per tentato omicidio Antonio Senneca e a 14 anni a testa Luigi e Gennaro Riccitielli.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Февраль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728