Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Tassisti e commesse a lezione di storia, cos? Ischia rilancia il suo turismo

Abbiamo smesso di raccontare il nostro territorio. Ed è un peccato. Così il sindaco di Ischia manda i suoi cittadini a lezione di storia.
Lobiettivo? Accogliere nel miglior modo possibile i turisti. Tassisti e commesse, portieri dalbergo e baristi, ma anche vigili e netturbini: perché su unisola turistica, laccoglienza è un affare collettivo. Nasce così Benvenuti a Ischia, il corso di formazione gratuito che il Comune rivolge a tutti i cittadini con un obiettivo dichiarato: Affinché imparino ad amare lisola per farla conoscere al meglio al turista.
Una full immersion di un mese, dal 14 febbraio al 14 marzo, per esplorare, con lausilio di un pool di esperti (tra i quali archeologi e ricercatori) passato e presente di un territorio ricchissimo di spunti, partendo dai grandi classici (il Castello aragonese, il borgo di Ischia Ponte, lacquedotto dei Pilastri, la Torre di SantAnna) per toccare anche e soprattutto gli aspetti meno noti (il prezioso ma misconosciuto tondo di Marco Aurelio, per esempio, un piccolo isolotto in pietra al centro di uno scambio di lettere tra il principe romano e il suo maestro Frontone).
E ancora: lenogastronomia, il borgo contadino di Campagnano, la storia eruttiva dellisola, le pinete e la macchia mediterranea. Dal laboratorio di ecologia del Benthos del Dohrn salirà in cattedra Maria Cristina Gambi, che parlerà di biodiversità e scienza, soffermandosi in particolare su quelle bollicine di anidride carbonica che emergono in più punti sommersi (i turisti amanti di snorkeling ne vanno pazzi) e che - fenomeno di vulcanesimo secondario che fa di Ischia un laboratorio studiato da ricercatori di tutto il mondo - raccontano, ahinoi, il mare che sarà. Più acido, e con meno vita.
Insomma, ce nè abbastanza perché ciascuno tra gli operatori del turismo - approfondisca conoscenze non di rado superficiali, facendosi testimonial diretto, nel contatto con i turisti, di monumenti e leggende, antiche storie e angoli da scoprire spesso non adeguatamente suggeriti da chi ha il privilegio di accogliere. Nellera delle informazioni condivise e di facile accesso via smartphone, lidea che anima lamministrazione di Ischia è che i primi storyteller continuino a essere i cittadini, in particolare gli operatori del turismo, custodi possibilmente orgogliosi della bellezza del proprio territorio.
Proprio così. - conferma il sindaco, Enzo Ferrandino - Credo che un po si sia perso lo spirito daccoglienza che in passato caratterizzava la nostra gente e da cui dipende il futuro turistico dellisola. Avete presente la parola cunto? Ha un duplice significato: non vorrei che più che a raccontare ci siamo messi a contare. Gli incassi, per esempio: chiaro. Ed è per questo che gli ischitani sono chiamati a riprendersi la propria storia. Per condividerla, raccontando e raccontandosi, in nome di una vocazione ultradecennale allaccoglienza.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2018    »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031