Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Scampia, Trump ha il volto di un maiale sul carro di Carnevale del Gridas

Scampia, Trump ha il volto di un maiale sul carro di Carnevale del Gridas. Capelli biondi di cartapesta spuntano dal cappello a stelle strisce dello zio Sam, il personaggio che esattamente 100 anni fa gridava "I want you" ai ragazzi americani dal manifesto affisso nelle strade per reclutare soldati per i conflitti mondiali.
La 36esima edizione del corteo di denuncia sociale più forte d'Italia lancia così un grido contro le minacce atomiche avanzate dal presidente Usa e dal dittatore nordcoreano Kim Jong un, presente sul carro accanto a Trump. Il titolo scelto quest'anno per il Carnevale del quartiere a Nord di Napoli è "Mezzogiorno di fuochi, chi appiccia, chi soscia e chi stuta". La sfilata partirà l'11 febbraio alle 10 da via Monte Rosa, dalla sede del centro sociale fondato da Felice Pignataro e Mirella La Magna. Arriveranno associazioni da tutta Italia per partecipare a quattro ore di sfilate, musica, carri e balli. La giornata si concluderà in largo Battaglia, alle spalle delle Vele, con il tradizionale falò dei simboli negativi.
Ecco il Carnevale del Gridas a Scampia
"E' la condanna dei governi che non governano - spiega La Magna - Abbiamo scelto questo tema visti i numerosi incendi a livello politico, i duelli stellari e le minacce atomiche. Nel titolo ci sono allusioni al Sud che brucia a causa degli incendi dolosi, al fuoco appiccato nel campo rom di Scampia che nasconde razzismo e intolleranza, e ai vecchi film sul far west dove bastava poco per tirare fuori pistole e accendere micce".
La fondatrice del Gridas spiega anche il sottotitolo "Chi appiccia, chi soscia e chi stuta" (chi accende i fuochi, chi ci soffia su e chi li spegne): "In questo mezzogiorno di fuochi - dice - ci sono quelli che speculano sugli incendi e le persone di buona volontà che invece cercano di spegnerli e prevenirli".
Il volto suino di Trump e quello del dittatore Kim avanzeranno sul carro del Gridas (il più grande della manifestazione) accanto a una grande mano nera con artigli sporca di sangue che simboleggia i mali del mondo. "E' la mano che brucia il mondo e soccombe nel suo stesso fuoco" spiega Franco Vicario del centro sociale di Scampia.
Dall'altra parte del carro c'è una mano bianca che invece contiene simboli positivi: la gente comune che lavora per la ricostruzione, i librie la cultura. Tra le due mani, che basculeranno su un asse come se fossero in bilico su una bilancia, c'è un enorme albero bruciato a metà: anche qui la parte carbonizzata rappresenta il male, quella rigogliosa il bene. Alla fine grazie a un movimento meccanico la mano bianca si solleverà per sconfiggere quella nera.
Il tema del fuoco è stato declinato diversamente da ogni associazione del territorio per la realizzazione dei carri. Il quartiere lavora da mesi per il Carnevale capace di attrarre migliaia di persone. Ad esempio il centro Mammut ha realizzato per il proprio carro uno stereo mastodontico stile anni '80: un omaggio al fuoco artistico, alla passione per musica e hip hop dei ragazzi.
Il carro dell'Officina delle Culture Gelsomina Verde sfilerà invece con un enorme libro aperto per festeggiare la nuova biblioteca pubblica realizzata nella struttura grazie a 5000 volumi donati dalla Siae. I bambini sfileranno con libri sulla testa e pagine indossate tipo sandwich.
Alla vigilia del'evento ci sarà un'altro appuntamento: il 10 febbraio si festeggeranno infatti i 10 anni della Banda Baleno - Murga ufficiale del corteo di Scampia. "E' il Carnevale più forte d'Italia - conclude Vicario - perchémantiene in piedi una rete sociale di persone resilienti, che non si arrendono a un modello di sviluppo econocmico sociale che schiaccia le persone deboli. La rete che divente sempre più forte, si è estesa a macchia d'olio in tutta Italia. Il progetto è riunire tutte le esperienze del Carnevale di quartiere da Soccavo al centro storico a Ponticelli, farle confluire in un unica sfilata che occupi le piazze del potere come Plebiscito e Municipio. Sarebbe il modo per sintetizzare l'attività sociale svolta in un anno" .
Scampia, Trump ha il volto di un maiale sul carro di Carnevale del Gridas

Scampia Felix, la locandina
Condividi
GLI ALTRI CARNEVALI SOCIALI

8 febbraio, Capodimonte, ore 9, Villa Capriccio

9 febbraio, Giugliano, ore 11, piazza Gramsci

9 febbraio Materdei, ore 10, piazza Ammirato

9 febbraio, Sanità, ore 10, piazza San Vincenzo

10 febbraio, Pianura, ore 16, Casa della Cultura via Grottole 1

11 febbraio, Scampia, Gridas, ore 10, via Monterosa 90

11 febbraio, Bagnoli, ore 10, piazza Bagnoli

13 febbraio, Soccavo, ore 10, parco Costantino

13 febbraio Montesanto, ore 15, Parco ventaglieri

13 febbraio, Mercato-Orefici, ore 15, casa Temple, piazzetta Carlo Troja

13 febbraio, centro storico, ore 15, ex asilo Filangieri

13 febbraio, Quartieri spagnoli, ore 15 , Largo Baracche
IL PERCORSO DEL CARNEVALE DI SCAMPIA

Il percorso del 36 Corteo di Carnevale di Scampia è il seguente:

Il corteo partirà alle ore 10:00 dalla sede del GRIDAS, in via Monte Rosa 90/b, Ina Casa, Scampia-Napoli; proseguirà per via Monte Rosa, piazza Libertà, via Monte Rosa, via Monte S. Gabriele, via del Gran Sasso, via Monte Rosa, rione ISES (via Aldo Fabrizi, via Marcello Mastroianni), via Pietro Germi, via Bakù, via A. Ghisleri, Lotto P, rientro per via Ghisleri, via Luigi Pareyson, Largo Nicola Abbagnano, Via Luigi Pareyson, via Enzo Paci, attraversamento di via Fratelli Cervi, via Hugo Pratt, falò dei simboli negativi in Largo Battaglia e conclusione del corteo.Durata prevista circa quattro ore.
LE ADESIONI

Il GRIDAS, il Circolo Legambiente "La Gru" di Scampia, la Comunità di base del Cassano, l'ass. "Scuola di Pace, l'ass. "Chi rom e...chi no", l'impresa sociale "La Kumpania" srls, il centro CHIKU' - gastronomia cultura tempo libero, lass. Terra Prena, lEconido Bubamara, il Centro Territoriale Mammut, il Centro Hurtado-Ass. AQuaS, l'ass. Dream Team - Donne in rete, DreamTeam - ARCI Scampia, il Gruppo Scout Agesci Napoli 14, l'ARCI Scampia, lAssociazione (R)esistenza, il Fondo Rustico Amato Lamberti, La Biblioteca di Scampia, La Comunità alloggio "Gelsomina Verde", l'Officina delle Culture "Gelsomina Verde, il pony sequestrato con tanto di "schegge di (R)esistenza" da Cinisi (PA), Bolzano, Roma, Milano e DescargaLab da Milano, ORA - Officina del Riciclo Artistico, il Centro Diurno di Riabilitazione "Gatta Blu" - Coop. Sociale ERA - Unità Operativa di Salute Mentale 28 - ASL Napoli 1 Centro, il Gruppo Zoone, la coop. sociale "L'Uomo e il Legno", l'educativa territoriale La Voce dei Luoghi", l'educativa territoriale "Simpatiche Canaglie" di Piscinola, la comunità alloggio Manituana, A.r.t.s Associazione recupero territorio Scampia, la Cooperativa Umanista Mazra e Centro Diurno di Sant'Anastasia, lAssociazione di volontariato Vulenno Vula, il Centro MaMu- Arte e Cura nella Globalità dei Linguaggi di Piscinola, il Centro polifunzionale "Il verde Giardino", Greenpeace - gruppo locale Napoli, il centro sociale polifunzionale per disabili adulti Zenit" di Melito (NA), la Chiesa Pastafariana Italiana della Campania, l'associazione Noi&Piscinola, lassociazione Ad alta voce, l'associazione Circo Corsaro, l'associazione Filosofia Fuori Le Mura, il Gruppo Scout Napoli 1, i Cicloverdi guidati dalla Matta in Bicicletta, lI.C. Statale Madonna Assunta di Napoli, gli Istituti Paritari Voltaire di Napoli, la Comunità di San Fermo in Bergamo, il Comitato Monachelle, Sgarrupato - Carnevale di Montesanto, la Comunità il sogno, lass. Davide Bifolco, CAP80126/Skabb, Officine Periferiche, il Doposcuola oltrelascuola, il Carnevale di Bagnoli - Lido Pola, la rete educativa del rione Sanità, Traparentesi Onlus, Skart-abbelliamo - Operatori dellAgio (Soccavo), Centro Prima Accoglienza - Napoli, il Servizio Diurno Polifunzionale - Nisida, l'associazione Let's Think, il 5 C.D. "E. Montale" di Napoli, la Coop. Soc. Sepofà, il Giardino Liberato di Materdei, il Comitato Arcigay Antinoo di Napoli, l'Ass. "Porte Invisibili", lAssociazione Città della Gioia Onlus, La Cantina del Borgo, lA.S.D. Il Raggio di Sole di Scampia, i Volontari per Napoli ripuliAmo Napoli, il Comitato Vele, il CentroInsieme, i Pollici verdi, il Cantiere 167, lass. Ue' cap Risveglio cittadino, l I.C. Pertini-87 Don Guanella, la società cooperativa sociale Occhi Aperti, casArcobaleno. E poi la musica con in testa la Banda del GRIDAS, la BandaBaleno Murga di Napoli che coordinerà le altre murghe e bande partecipanti, l'Orchestra Musica libera tutti, la compagnia "Delirio creativo" con lass. Napoli inVita, la Banda Basaglia, la Murga di Materdei, 'o Rom, il Gruppo Operaio 'e Zezi
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2018    »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031