Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Corteo antifascista a Genova, cinquemila persone anche senza Anpi, Cgil e Pd

Non c'è l'Anpi di Genova, non c'è il Pd e non c'è neppure la Cgil, almeno come adesioni formali. Ma alla manifestazione antifascista convocata in piazza Deferrari c'è tanta gente, circa cinquemila persone. Tantissimi antifascisti genovesi e non solo. E c'è pure una sezione dell'Anpi con i suoi militanti venuti da Roma, quelli della sezione Renato Biagetti. In aperto dissenso dai "partigiani" genovesi. Renato era un giovane militante dei centri sociali di Roma ucciso dai fascisti nel 2006.
Al momento la manifestazione è un successo, con oltre cinquemila persone presenti in piazza e nel corteo che è partito verso le 16.30 per snodarsi nelle vie del centro per raggiungere piazza Alimonda, ovvero a poche decine di metri dalla sede di CasaPound.
In via Serra azione dimostrativa con l'affissione di un manifesto antifascista sul portone della sede di Lealtà Azione, gruppo neofascista che ha ottenuto un locale in affitto dalla Fondazione Assarotti dei Padri Scolopi. Sul manifesto sono scritti i nomi di alcuni militanti di sinistra uccisi dai fascisti in tutta Italia negli ultimi anni.
Alla manifestazione è fortissima la presenza dei portuali che nell'assemblea antifascista partecipano attivamente al servizio d'ordine.

In piazza anche molti esponenti di Leu, da Sergio Cofferati (assieme all'ex assessore della giutna Pericu Bruno Pastorino) a Luca Pastorino. Cofferati, contestato in maniera accesa da un giovane manifestante ha mantenuto il suo aplomb e non ha lasciato la sua postazione.
Corteo antifascista a Genova
In corteo anche molti appartenenti alla Cgil seppur a titolo personale a cominciare da Ivano Bosco segretario della Camera del Lavoro, e molti appartenenti all'Anpi. Segno che la scelta di due manifestazioni antifasciste (domani a Sestri Levante quella organizzata da Anpi alla quale aderiscono numerosi candidati del Pd ) ancora una volta viene vissuta da molti antifascisti come l'ennesima spaccatura in seno alla sinistra.

Tutto ciò mentre il fronte della destra estrema e dichiaratamente fascista in città è sempre più ampio e coeso da CasaPound a Lealtà Azione a Forza Nuova.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031