Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Raid razzista a Macerata, spari in vari punti della citt?: alcuni feriti, tutti stranieri. Fermato italiano incensurato

ROMA - È italiano e incensurato l'uomo fermato dai Carabinieri come responsabile degli spari segnalati in mattinata a Macerata, bloccato in piazza della Vittoria, dinanzi al Monumento ai Caduti, mentre faceva il saluto romano (secondo fonti locali). Luca Traini, 28 anni, originario delle Marche (di Tolentino), al momento dell'arresto, ha ammesso di essere l'autore del gesto. Nel 2017 era candidato alle elezioni comunali di Corridonia, in lista con la Lega Nord: prese "zero" preferenze.
Sparatoria Macerata, l'arresto di un uomo con indosso la bandiera italiana
Raid razzista a Macerata, spari in vari punti della citt?: alcuni feriti, tutti stranieri. Fermato italiano incensurato

Condividi
Un metro e 80, fisico atletico, rasato, è sceso dall'auto, si è tolto il giubbotto, ha indossato una bandiera tricolore sulle spalle, salendo sui gradini del Monumento. Si è poi girato verso la piazza, ha fatto il saluto fascista. Poi sono arrivati i carabinieri e non ha opposto resistenza. A bordo dell'auto la pistola, una tuta mimetica, sul cruscotto piume bianche, appunti a penna e bottiglie d'acqua.
Macerata: spari da un'auto, feriti stranieri. Il responsabile fermato mentre faceva saluto romano
Verso le 11 aveva iniziato a seminare il panico in città a bordo di un'Alfa 147, sparando per le strade della città, vicino alla stazione, in via dei Velini, via Spalato, la stessa strada, nota area di spaccio, in cui abitava il presunto colpevole del delitto della ragazza fatta a pezzi, Pamela Mastropietro. Il giovane ha sparato anche a Piediripa di Macerata, a Casette Verdini, in via Pancalducci, e in Borgo San Giuliano. Nella sua corsa folle Traini ha colpito anche la sede del Pd.
Macerata, il panico di un abitante durante la sparatoria: "Ho sentito un altro sparo"
Raid razzista a Macerata, spari in vari punti della citt?: alcuni feriti, tutti stranieri. Fermato italiano incensurato

Condividi
Sono almeno sei i feriti segnalati, tutti stranieri, di cui uno in corso Cairoli, uno nei pressi della stazione. Finora 5 persone sono arrivate in pronto soccorso, dove sono state curate.

Tra le ipotesi del folle gesto avanza l'innamoramento "per una ragazza romana, 18enne tossicodipendente", come affermato dalla segretaria provinciale delle Lega, descrizione che coincide con il profilo di Pamela.
Sparatoria Macerata, la segretaria della Lega provinciale: ''Traini era innamorato di una ragazza romana tossicodipendente''
Raid razzista a Macerata, spari in vari punti della citt?: alcuni feriti, tutti stranieri. Fermato italiano incensurato

Condividi
Dopo il fermo, il primo cittadino ha dichiarato il cessato allarme, affidandolo a Facebook: "Rientrata la situazione di pericolo in città. L'uomo che fino a poche ora fa girava armato in città è stato arrestato".
Macerata, il soccorso a una delle vittime della sparatoria
Raid razzista a Macerata, spari in vari punti della citt?: alcuni feriti, tutti stranieri. Fermato italiano incensurato

Condividi
Stamattina il sindaco aveva lanciato l'allrame, sempre su Fb: "Restate tutti in casa fino a nuova comunicazione. C'è un uomo armato in auto che sta sparando in città. Abbiamo fermato il trasporto pubblico. Abbiamo chiesto alle scuole di tenere i bambini all'interno fino a nuova comunicazione. Si consiglia di non muoversi per andare a prenderli fino a nuova comunicazione" è stato l'appello lanciato alla cittadinanza dal sindaco Romano Carancini dai profili social del Comune. Gli investigatori stanno vagliando le immagini delle telecamere delle zone interessate dalle sparatorie anche per capire la dinamica e le motivazioni del gesto. Polizia e carabinieri hanno attivato blocchi in vari punti della città.
Il premier Paolo Gentiloni ha lasciato venti minuti prima della fine dell'intervento di Emma Bonino la kermesse del lancio della lista +Europa, a Roma, per seguire da palazzo Chigi gli sviluppi della sparatoria a Macerata. Il presidente del Consiglio è in costante contatto con il ministro dell'Interno Marco Minniti e con il capo della polizia Franco Gabrielli.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Май 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031