Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Foggia, esami copiati via Whatsapp all'universit?: 19 studenti indagati

Diciannove studenti delle facoltà di Economia e consulenza aziendale e di Economia e commercio dell'Università di Foggia e due insegnanti private, Anna Laura di Biase e Valeria Russo, sono indagati con l'accusa di aver copiato durante lo svolgimento di un esame pubblico.
Tra i nomi degli indagati c'è anche quello di Massimiliano, figlio del sindaco Franco Landella. Si tratta di una costola del filone di inchiesta che ha già visto il coinvolgimento del giudice Michele Cristino, ex presidente Corte d'Assise di Foggia, ora in pensione e rinviato a giudizio lo scorso dicembre con altre cinque persone, nell'indagine che avrebbe smascherato brogli nel superamento dell'esame di Stato propedeutico per l'abilitazione allo svolgimento della professione di dottore commercialista.
Gli indagati sono Gianluca Didonna, Marta Vece, Giuseppe Russo, Giuseppe Borgese, Chiara Panunzio, Paolo Trecca, Maria Laura Salvatore, Francesco Carbone, Ciro Aprile, Massimiliano Landella, Francesca Bruno, Andrea Cancellaro e Giorgia Tufo. Lo scambio di messaggi sarebbe avvenuto nel corso dell’anno accademico 2015/2016. Alcuni sarebbero “figli d’arte”, figli di commercialisti. In un secondo procedimento i cui fatti risalirebbero al 2013/2014, sono stati indagati gli allora studenti Adrijana Vasiljevic (già coinvolta nel crac della Casa Divina Provvidenza), Matteo Armillotta, Mario Salvatore Armillotta, Michele Sorrentino, Rosanna Canelli, Giuseppe Belfiore La Caprio, e ancora le due insegnanti private Valeria Russo e Anna Laura di Biase.
Secondo il nuovo filone di indagine della guardia di finanza di Bari, durante lo svolgimento degli esami universitari, ci sarebbero stati scambi di messaggi via Whatsapp tra le due docenti private e gli studenti. Questi ultimi avrebbero inviato alle due insegnanti le tracce degli esami di Matematica finanziaria I, Economia politica 2, Matematica generale, Economia industriale e Istituzioni di economia, ricevendo in cambio l'elaborato sviluppato e completo.
"Abbiamo avuto notifica del provvedimento - ha detto l'avvocato Michele Curtotti che difende alcuni studenti, tra cui il figlio del primo cittadino - Adesso attendiamo le copie del fascicolo per preparare la difesa. Si parla di gruppo whatsapp attraverso il quale sarebbero circolate queste tracce di esami. Ora esamineremo caso per caso quando è avvenuta la visione dei messaggi, se contestualmente alla prova d'esame o in un momento successivo". L'Università risulta totalmente estranea alla vicenda.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Август 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031