Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Camorra, scacco agli affari della famiglia Moccia. Blitz con 45 ordinanze

Una nuova inchiesta riscrive la storia della famiglia malavitosa dei Moccia di Afragola e colpisce con 45 ordinanze quello che viene considerato uno dei più potenti clan camorristici in circolazione. Le indagini sono coordinate dal pool della Procura diretto dal procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli e condotte in sinergia dalla Dia diretta da Giuseppe Linares, dalla squadra mobile e dai carabinieri di Castello di Cisterna. Nel mirino, l'organizzazione ritenuta attiva ad Afragola, Casoria, Arzano, Frattamaggiore, Frattaminore, Cardito, Crispano e Caivano, Acerra e nel Lazio, a partire dal 2011 e fino ai tempi più recenti.
Secondo l'accusa, del gruppo di vertice facevano parte Anna Mazza (matriarca della famiglia, conosciuta come la vedova Moccia, nel frattempo deceduta) Luigi Moccia, Teresa Moccia, Filippo Iazzetta. Ad affiancarli, i cosiddetti “senatori”, Salvatore Caputo (deceduto), Domenico Liberti, Mario Luongo, Pasquale Puzio, Antonio Senese.
Le indagini hanno delineato il ruolo assunto da Modestino Pellino (gia sorvegliato speciale a Nettuno, ucciso il 24 luglio 2012), subordinato solo a quello che viene ritenuto il capo indiscusso dell’associazione, Luigi Moccia, già sottoposto a libertà vigilata a Roma, dove aveva da tempo trasferito i propri interessi.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Октябрь 2020    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031