Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Alternanza scuola-lavoro: soddisfatti due studenti su tre

Alternanza scuola-lavoro: soddisfatti due studenti su tre
Studenti liceali (fotogramma)
A dispetto delle proteste degli ultimi giorni, la maggioranza degli studenti italiani è soddisfatta dellalternanza scuola-lavoro: unesperienza positiva per due liceali su tre. E i neo-diplomati sembrano avere le idee abbastanza chiare anche su cosa fare dopo. A dirlo, la fotografia annuale scattata da AlmaDiploma, lAssociazione di scuole che, creando una banca dati dei diplomati, vuole aiutare i diciottenni a scegliere luniversità o a inserirsi nel mondo del lavoro.
LA FOTOGRAFIA DEI DIPLOMATI

Chi sono e cosa pensano i diplomati 2017? Ecco i risultati dellindagine realizzata da AlmaDiploma su chi ha conseguito la maturità nel luglio scorso, presentati oggi al Miur nel corso del XV Convegno nazionale. La ricerca ha coinvolto in tutta Italia 45mila studenti (per il 55% liceali) con un questionario che, assieme ad altre indagini ormai è un appuntamento fisso. Il voto medio conseguito dai ragazzi è stato di 77 centesimi e solo 6 su cento hanno avuto il massimo, cento o cento e lode. Mentre uno su tre ha fatto esperienze di studio allestero.
PROMOSSA LALTERNANZA

A sperimentare lalternanza scuola-lavoro è stato il 54 per cento del campione. Contrariamente a quanto emerge dalle cronache degli ultimi mesi, secondo lAssociazione, lesperienza è stata apprezzata almeno da due studenti su tre. E i dati dimostrano che la soddisfazione è maggiore dove lesperienza è più diffusa, soprattutto in tecnici e professionali.
Ecco gli aspetti più graditi. Per l85 per cento dei ragazzi di AlmaDiploma, lesperienza è stata utile per la formazione, per l88 per cento è stata organizzata in modo efficace e coerente (76%) con le materie studiate; i compiti sono stati assegnati in modo chiaro (91%). Fra gli studenti che hanno svolto questa esperienza, l8% lha svolta almeno in parte allestero, quota che va dal 7% dei tecnici e professionali all11% dei licei. Un successo. Anche se per un giudizio definitivo bisognerà attendere il 2018, quando andrà a regime lobbligo di effettuare, nellultimo triennio, 200 ore al liceo e 400 in tecnici e professionali.
UNO SU TRE E PENTITO DELLA SCELTA FATTA

Lindagine registra che ancora un terzo (il 34 per cento) dei diplomati, se potesse tornare indietro, cambierebbe indirizzo di studi. Un tasso ancora troppo alto, che prova il deficit di orientamento in uscita dalle scuole medie e favorisce la dispersione e linsuccesso scolastico. Idee decisamente più chiare per la scelta alla fine delle superiori: solo il 13 per cento è ancora indeciso se proseguire gli studi o affacciarsi al mondo del lavoro. Più indecisi (il 20 per cento) tra i ragazzi dei tecnici e dei professionali.
Lorientamento dei giovani è fondamentale spiega Mauro Borsarini, presidente di AlmaDiploma perché un capitale umano soddisfatto delle proprie scelte avrà maggiori occasioni di realizzarsi non solo a livello formativo ma anche professionale, e diventare una risorsa per il Paese. Ecco perché è importante fare valutazioni consapevoli già durante gli studi primari e secondari.
LIndagine aggiunge Renato Salsone, direttore di AlmaDiploma mostra la necessità di una vera politica di educazione alla scelta. Oggi più che mai è necessario per le scuole dotarsi di strumenti efficaci per perseguire questo obiettivo in modo sistematico.
Il report conferma la segregazione degli studenti tra i diversi indirizzi in base alla condizione socio-economica e culturale della famiglia. La quota di diplomati con genitori laureati è massima fra chi ha frequentato i licei classici (59%) e scientifici (43%), si riduce per istituti tecnici (14% tecnico tecnologico e 13% tecnico economico) e professionali (dall11% del professionale per i servizi all8% del professionale per lindustria e lartigianato), spiegano da Bologna.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2020    »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31