Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Caso Guerrina, pena ridotta in appello per Padre Graziano: condannato a 25 anni

Caso Guerrina, pena ridotta in appello per Padre Graziano: condannato a 25 anni

Padre Graziano, il sacerdote congolese accusato dell'omicidio volontario e dell'occultamento del cadavere di Guerrina Piscaglia, è stato condannato dalla corte d'assise d'appello di Firenze a 25 anni di carcere. Con questa condanna la corte ha parzialmente riformato la sentenza di primo grado, che aveva inflitto una pena al religioso di 27 anni.
E' questa la sentenza del processo d'appello a padre Alabi Gratien, conosciuto come padre Graziano, accusato dell'omicidio di Guerrina Piscaglia, 50 anni, allontanatasi dalla sua abitazione di Ca' Raffaello, nel comune di Badia Tedalda (Arezzo), l'1 maggio 2014 per dirigersi in parrocchia e da allora scomparsa nel nulla. In primo grado, il 24 ottobre 2016, la Corte di assise di Arezzo aveva condannato il sacerdote, che secondo l'accusa avrebbe avuto una relazione sentimentale con la sua parrocchiana Guerrina, a 27 anni di reclusione. Padre Graziano è arrivato questa mattina a Firenze in treno da Roma con un confratello dell'Ordine dei premonstratensi. Il sacerdote congolese sta scontando gli arresti domiciliari in convento con il braccialetto elettronico. In vista del processo di appello, nei giorni scorsi il Tribunale di sorveglianza ha concesso l'autorizzazione dello sgancio del braccialetto elettronico per seguire le udienze. Questa mattina è presente in aula anche Mirco Alessandrini, il marito di Guerrina Piscaglia, parte civile nel processo. Nell'udienza di questa mattina Luciana Piras, sostituto procuratore generale, nella requisitoria ha ripercorso la vicenda giudiziaria che ha portato alla condanna di padre Graziano.
Padre Gratien condannato a 27 anni per l'omicidio dell'amica
Nelle motivazioni della sentenza di condanna, la Corte d'assise di Arezzo aveva sostenuto che padre Gratien Alabi uccise Guerrina Piscaglia lo stesso giorno in cui scomparve da casa mentre si stava avviando verso la parrocchia di Ca' Raffaello, e lo fece "per paura di uno scandalo", dal momento che la donna era innamorata di lui in modo "sofferente e anomalo". In primo grado ebbe un peso rilevante, per l'esito del processo, un sms che risultava partito dal telefonino della donna, nel giorno in cui scomparve, indirizzato a un frate che solo Gratien conosceva. Il telefonino di Guerrina, secondo la ricostruzione dell'accusa, rimase per altri tre mesi nelle mani del sacerdote, fra maggio e luglio. Padre Gratien si è sempre proclamato innocente. Il suo legale, l'avvocato Riziero Angeletti, ha fatto sapere, nei giorni scorsi, che chiederà la rinnovazione della fase istruttoria con lo scopo di ascoltare di nuovo alcuni testimoni.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Январь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031