Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

M5s in Lombardia: "Con noi stipendi dimezzati al Pirellone e meno tasse per le imprese"

La Lombardia "è sicuramente un terreno difficile perché la Lega è molto radicata, però ci proveremo in tutti i modi a vincere le elezioni regionali". Massimo De Rosa, parlamentare del M5S e candidato alle Regionarie grilline in Lombardia ("solo se i nostri attivisti decideranno di darmi questa responsabilità", dice), è pronto a lanciare la sfida al governatore uscente e ricandidato Roberto Maroni a Giorgio Gori in corsa per il Pd. "Non vogliamo portare avanti le persone ma un programma - dice durante presentazione degli obiettivi dei 5 Stelle in Regione a Milano - e il nostro pensiamo sia più avanti di tutti gli altri".
Lotta alla corruzione, sanità, ambiente e lavoro: questi i principali punti del programma del Movimento 5 Stelle, che punta a conquistare il voto dei lombardi con "meno tasse alle imprese, stop alle delocalizzazioni, rilancio della sanità realmente pubblica, abolizione del superticket, taglio delle liste di attesa, fine dell'incenerimento dei rifiuti e incentivi al trasporto pubblico". Tra i diversi spunti programmatici non mancano i cavalli di battaglia del Movimento come "l'abolizione dei vitalizi, la trasparenza negli appalti e nella gestione delle aziende a partecipazione pubblica" E il primo provvedimento che verrà adottato in caso di vittoria sarà la decurtazione del 50% dello stipendio dei consiglieri del Pirellone. Sulle tematiche green De Rosa sottolinea: "Le altre forze politiche hanno sempre puntato su grosse infrastrutture mentre il grosso investimento deve essere sulla tutela generale del territorio, sulla riqualificazione delle nostre città e il miglioramento della qualità di vita e dell'aria dei cittadini lombardi".
"Non è vero che il Movimento 5 Stelle non ha un leader in Lombardia - ha aggiunto consigliere regionale di M5S Gianmarco Corbetta - il nostro leader è il programma". All'incontro hanno partecipato anche i consiglieri uscenti e candidati Andrea Fiasconaro (capogruppo in consiglio), Dario Violi ed Eugenio Casalino.
Quanto alle Regionarie online, è stato confermato oggi, si terranno la prossima settimana, anche se non è ancora stato deciso il giorno. I candidati in Regione saranno scelti dai circa 10mila attivisti lombardi attraverso la votazione sulla piattaforma Rousseau. Le candidature sono riservate agli iscritti. I venti più votati potranno candidarsi alla presidenza della Regione, garantendo la presenza di almeno un candidato per provincia. Il nome del candidato presidente potrebbe essere annunciato sabato prossimo, durante la presentazione a Milano della piattaforma Rousseau, dove sono attesi Luigi Di Maio, Davide Casaleggio e forse anche Beppe Grillo. Di Maio è a Milano da ieri ma non ha partecipato oggi alla partecipazione. Domani, insieme a Casaleggio, prenderà parte a un'iniziativa per piantare 200 alberi in una periferia della città.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Февраль 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728