Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Parma, 20enne picchiata e sedata con l'eroina: salva grazie a un messaggio

Una ragazza di 20 anni di Fornovo, paese in provincia di Parma, ha messo fine a una convivenza fatta di pestaggi e violenze grazie a un messaggio WhatsApp inviato al padre.
I carabinieri hanno così arrestato il compagno 27enne accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.
Dai riscontri è emersa una vicenda brutale: l'uomo era solito picchiare la fidanzata, le impediva di recarsi al lavoro e di uscire se non in sua presenza.
Non solo: qando si ribellava, o per calmarla dopo i pestaggi, le faceva fumare sigarette all'eroina.
I due, entrambi italiani, convivevano da più di un anno e le violenze erano iniziate da subito. La ragazza aveva sempre taciuto quanto avveniva con familiari e amici fino a quando, lo scorso mese, dopo l'ennesimo episodi con colpi inferti anche alla testa, ha deciso di inviare una messaggio con una foto al padre il quale ha subito avvisato i carabinieri.
I militari si sono presentati nell'appartamento dove hanno accertato le violenze e trovato anche marijuana, eroina, un bilancino di precisione.
Per questoa carico del 27enne, disoccupato e già noto alle forze dell'ordine, si è aggiunta l'accusa di coltivazione (rinvenute alcune piante di marijuana) e cessione di stupefacenti.
Ora si trova agli arresti domiciliari mentre la 20enne è stata allontanata dall'abitazione.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Ноябрь 2017    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930