Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Migranti, approda a Pozzallo una nave con il cadavere di un bimbo di due anni

Migranti, approda a Pozzallo una nave con il cadavere di un bimbo di due anni

Tra i 58 migranti arrivati a Pozzallo a bordo della nave "Sea Watch" cè il cadavere di un bambino di due anni e mezzo. Il piccolo nigeriano è morto nellultimo naufragio nel Mediterraneo, una tragedia che secondo la organizzazione non governativa tedesca poteva essere evitata se la Marina libica non avesse ostacolato le operazione di salvataggio. Le vittime sarebbero una ventina.
Cè silenzio al porto di Pozzallo quando scende la piccola bara. La salma sarà seppellita al cimitero di Scicli, dove il sindaco Enzo Giannone sta organizzando un momento di preghiera: Sono scosso e arrabbiato. Non si può essere indifferenti di fronte alle morti nel Mediterraneo, non si può far finta di niente davanti a un bambino annegato di pochi mesi. La politica è lontana.
La mamma del bambino è devastata, le altre donne la consolano. Il padre del piccolo forse è tra le vittime ripescate da un altro equipaggio. Ieri lattivista Gennaro Giudetti, a bordo della nave umanitaria, aveva denunciato: Eravamo quasi arrivati a Lampedusa, ma ci hanno impedito l'approdo, ci hanno detto che dal Viminale negavano il permesso e noi, ormai da più di 24 ore, abbiamo il corpo di quel povero bimbo a bordo ma non abbiamo una cella frigorifera e le sue condizioni sono al limite. La notte scorsa, sempre a Pozzallo, sono arrivati con la nave "Aquarius" quattro cadaveri, di tre uomini e una donna. Dopo i rilievi del medico legale, tre salme sono state trasferite nell'obitorio di Scicli e una nella sala mortuaria dell'ospedale di Modica.
Era cambiato il fenomeno migratorio, adesso sta tornando ad aprirsi la rotta libica. Non possiamo lavarci le mani di fronte a quello che succede nellaltra parte del Mediterraneo. Il ministro Minniti sta lavorando bene, ma serve un approccio europeo, dice il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna.
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«     2019    »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30