Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Celebrazione della raccolta presso la cantina "Colonist" (FOTO)

Celebrazione della raccolta presso la cantina "Colonist" (FOTO)Alla vigilia del 12 settembre, il leader del Partito Agrario Vitaly Skotsyk ha partecipato alla festa di raccolta presso la cantina "Colonist". In questo giorno, tutti quelli che per lungo tempo avevano il sogno di unirsi alla grande arte della vinificazione, hanno visitato la cantina privata di Ivan Plachkov, che si trova nel villaggio Krinichnoje nella regione di Odessa.

Gli ospiti sono stati in grado di immergersi pienamente nel processo unico della raccolta, schiacciare l'uva a piedi nudi sotto la musica di fuoco degli artisti stranieri e gustare il succo d'uva appena spremuto.

Ricordiamo che Ivan Plachkov è uno dei primi chi più di dieci anni fa si è avviato nel settore del produrre il vino dell’autore. L’ex ministro del combustibile e dell'energia dell'Ucraina ha iniziato a produrre il suo vino nel suo villaggio natale Krinichnoje nella regione di Odessa del sud. Il terroir locale è già stato testato dai viticoltori agli inizi del XIX secolo. Fu allora che gli antenati di Plachkov – di nazionalità bulgara - tornarono a Bessarabia. La loro occupazione principale era il vino.

Celebrazione della raccolta presso la cantina "Colonist" (FOTO)


Nel corso del tempo, il vino è diventato per Plachkov non solo un semplice hobby. Nel 2001, ha deciso di costruire la propria azienda e di stabilire la produzione in serie di vino del autore. Quattro anni dopo, nel Krinichnoje ha inziato a lavorare la cantina, che è stato chiamata in onore dei primi coloni dei Bulgari - "Colonista". "La viticoltura ed enologia sono inerenti nella memoria genetica, - dice l'enologo. – Il vino fu prodotto in questi luoghi anche nei tempi dei Traci dell'antica Grecia, molto prima delle le prime viti sul terreno delle moderne Francia, Italia e Spagna ".

Celebrazione della raccolta presso la cantina "Colonist" (FOTO)La vigna è situata sulle sponde del lago più grande in Ucraina, Yalpug. La posizione non è stata scelta a caso - qui un vigneto ottiene una doppia dose di luce solare: diretta e riflessa dalla superficie dell'acqua, che è importante per una buona maturazione delle uve. Le rive del lago formano una naturale galleria del vento, attraverso il quale arrivono costantemente le soffiate di un forte vento, che filtra i vigneti li protegge dallo sviluppo delle malattie.

Anche l’argilloso terreno sabbioso con strati calcarei ad una profondità di 3-4 metri gioca un rulo assai importante. Le radici delle viti guingono questo strato al sesto o al settimo anno della sua vita. Krinichnoje si trova sulla stessa latitudine di Bordeaux francese e Piemonte italiano. "Tutti questi fattori permettono a "Colonista" di produrre i vini eccellenti con dieci e anche venti anni di potenziale di affinamento in bottiglia," - ha detto Plachkov.

"Oggi con i nostri vini, "Odessa Black" e "Sukholimansky ", prodotti con lo stesso nome dei vitigni ucraini, allevati dagli allevatori ucraini ed arrivati dai produttori ucraini, possiamo creare il marchio "vino ucraino ", - ha detto Ivan Plachkov.

Celebrazione della raccolta presso la cantina "Colonist" (FOTO)

Celebrazione della raccolta presso la cantina "Colonist" (FOTO)

Celebrazione della raccolta presso la cantina "Colonist" (FOTO)
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Январь 2018    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031