Autorizzazione

 
  •  Morto il famoso astronomo ucraino, Klim Churyumov 
  •  Nella galassia c'è anche il "terzo incomodo" 
  •  Pubblicato il progetto del comunicato finale del vertice del G20 
  •  A Kiev, stanziati 40 milioni di dollari per l'installazione dei contatori di calore nei condomini 

Gary Roche: oligarchia in Ucraina è generata dalla corruzione e ne vive

In Ucraina è entrata in vigore una legge sulla dichiarazione elettronica del reddito. Si prevede che la sua attuazione renderà più trasparenti i rapporti di guadagni dei funzionari di governo, e questo, a sua volta, non mancherà di tenere molti di loro lontano dal commettere gli atti di corruzione. L’Unione Europea ha insistito sulla adozione di questa legge, e ora ha tutte le ragioni per credere che il nostro governo ha i meccanismi legali sufficienti per superare questo fenomeno negativo. Nel frattempo, gli esperti ucraini e internazionali avvertono che è troppo presto per mettere fine al tempo di funzionamento del programma anticorruzione integrato. Secondo l'istruttore dell'Istituto Internazionale di Management, l'ex capo di una serie di progetti della Banca Mondiale in Ucraina e l'Unione Europea Gary ROCHER, la riforma legale presa da sola non basta, altri aspetti del funzionamento della società civile richiedono molti cambiamenti. Ci siamo incontrati per discutere le sue proposte.

Gary Roche: oligarchia in Ucraina è generata dalla corruzione e ne vive- Come valuta il livello di corruzione in Ucraina?
- Non dimentichi: essendo uno straniero, ho una mentalità diversa. Perciò spesso mi accorgo di qualcosa a cui voi semplicemente non prestate attenzione. In particolare, questo riguarda la corruzione. In Ucraina questo triste fenomeno è presente quasi ovunque - sia al livello nazionale che in materia di ordine pubblico. Spesso l'unica differenza sta nel livello della sua manifestazione. Più alto è il livello, di conseguenza, esiste una maggiore possibilità di corruzione.
Recentemente, tuttavia, spesso mi capita di incontrare le persone che non vogliono continuare a sopportare questa situazione. Il loro numero sta crescendo, soprattutto dopo il recente Maidan. E aggiunge l'ottimismo il fatto che proprio i giovani vogliono combattere la corruzione.
Ora hanno formato la nuova visione europea e nuovi approcci alla vita. Ciò significa che prima o poi la corruzione in Ucraina sarà sconfitta.

- Cosa ne pensi, perché la corruzione ha messo radici in Ucraina?
- Diversi anni fa, ho cominciato a leggere la storia dell'Ucraina. E mi sono reso conto che gli Ucraini per lungo tempo volevano vivere in modo indipendente, avere il proprio Stato, la loro cultura, la loro storia. Per non essere una continuazione di Russia, Polonia o Austria. Ma l'identità ucraina fu uccisa dal governo sovietico. A mio parere, questa è la causa principale della corruzione corrente. Per superarla, è importante che gli ucraini possano identificarsi come nazione. E' importante avere i propri valori e principi sociali ed attenersi a loro. E poi non ci sarà più l'occasione per parlare degli ucraini senza rispetto.
É possibile afferrare il corrotto per la mano. Può essere punito dalla legge, però anche tali misure drastiche non sono in grado di superare totalmente questo fenomeno molto negativo. Esse possono produrre solo un piccolo effetto in un piccolo segmento di tempo. Il metodo più efficace di lotta contro la corruzione è la formazione della cultura moderna nelle relazioni tra gli esseri umani, che è alimentata da un profondo rispetto per le tradizioni consolidate e di alto patriottismo.

Gli ucraini hanno bisogno di definire la loro propria identità e di vivere in modo che le loro parole coincidono con le azioni.


I cambiamenti ideologici dovrebbero interessare diversi ambiti della vita pubblica e verificarsi nelle famiglie, scuole, università, imprese. Le persone devono avere una voglia di vivere onestamente, proteggere l'integrità dello loro Stato e vedere le sue prospettive di sviluppo. Nessun compromesso. Le sviluppate convinzioni interne incoraggeranno il rispetto della legge. Se qualcuno oserà violarla, allora, gli altri non gli permetteranno di farlo. L'opinione pubblica è uno strumento molto efficace e potente. Fino ad oggi, questa è l'occasione principale per gli ucraini per riuscire ad ottenere una identità nazionale - per la quale hanno combattuto molte generazioni.

- Come possiamo sviluppare i principi morali volti rivolti ad un servizio pubblico onesto e incorruttibile?
- L'educazione è uno strumento indispensabile. Il Governo, le istituzioni educative e le organizzazioni non governative dovrebbero prendere seriamente in considerazione la questione dello sviluppo morale. La formazione della nuova cultura ucraina richiede la cooperazione tra le comunità religiose, le organizzazioni non governative e le agenzie governative.

- Dopo il Maidan avevamo le grandi aspettative che la lotta contro la corruzione sarebbe aumentata. Ma finora questo non è accaduto. Perché?
- E' deludente per molti, me compreso. Per quasi 25 anni, l'Ucraina è uno Stato indipendente. Ma il paradosso è che, anche se è stato stabilito un quadro giuridico nuovo, spesso la sua ideologia ed i suoi contenuti sono simili a quelli ottenuti dal passato sovietico che frenano lo sviluppo.
La normativa vigente ha un sacco di svantaggi. Volendo, uno può facilmente fare truffa. E molti hanno attivamente utilizzato queste opportunità. Formalmente, non sono violatori della legge, e non possono essere assicurati alla giustizia.
Così, gli schemi di corruzione sono stati effettivamente legalizzati. È importante notare che gli imperativi legali e le sanzioni sono piuttosto limitati nella loro attività ed efficacia. In Ucraina possono essere sviluppate buone leggi, ma nel corso del processo giuridico vengono introdotti i vari cambiamenti che peggiorano le leggi in modo significativo. E poi si sente dire che la legge non viene rispettata per niente.
Vorrei portare un esempio. Per molto tempo sono stato impegnato nello sviluppo delle assicurazioni agricole in Ucraina. Nel 2012, fu approvata una legge - io avevo lavorato molto sul suo progetto. Fu destinata a creare un sistema moderno di assicurazioni agricole, stabilire gli strumenti per il lavoro onesto e diligente. Tuttavia, all’ultimo monuto sono state apportate le modifiche, che non consentono la possibilità di garantire la trasparenza del mercato, ed hanno reso impossibile eliminare le aziende non qualificatendal ciclo produttivo.
Quindi, fin dall’inizio la legge ha parecchie carenze, e tutti lo sanno molto bene. Inoltre, molti continuano a usarle a proprio vantaggio. Pertanto, loro in ogni modo impediscono la considerazione della nuova legge sull’assicurazione agricola da parte della Verkhovna Rada. Ma questa legge potrebbe chiudere gli schemi di corruzione che esistono. E questo disegno di legge per lungo tempo è rimasto senza movimento nel Parlamento.

- Si ritiene che più povero è il paese, maggiore è il livello di corruzione
- Sarebbe sbagliato dire che la povertà o la mancanza di risorse materiali crea la corruzione. In primo luogo, gli ucraini non sono poveri.
E non sto dicendo che l'Ucraina è il paese della corruzione. Molti ucraini hanno i più alti valori morali. E dire che l'Ucraina è corrotta, significherebbe dire che tutti gli ucraini sono corrotti.
C'è la corruzione, e la sua scala è maggiore rispetto, ad esempio, agli Stati Uniti, dove sono nato, o ai Paesi Bassi, di cui sono un cittadino. Ma ho vissuto in molti paesi, tra cui Stati dell'Africa, dell'Asia. Per esempio, in India, Sri Lanka. Si deve confrontare tutto per capire la verità. La gente in Ucraina è altamente capace, molti hanno una casa, un lavoro. Molte persone capiscono che la corruzione significa rubare allo Stato, al bilancio dello Stato.
E questo avviene non solo quando si tratta dei grandi flussi finanziari. Bilancio viene derubato quando sono dati i tangenti ai funzionari, medici, insegnanti, funzionari di polizia. Il denaro viene depositato direttamente nelle loro tasche, e le tasse, come sapete, non sono pagate. E grazie alla corruzione si verifica la redistribuzione sbagliata della ricchezza nazionale.
Infine, la maggior parte viene concentrata nelle mani dei pochi, sono quelli che vengono chiamati oligarchi. L’oligarchia è generata dalla corruzione e prende vita da essa. Molti funzionari senza scrupoli usano il potere per il loro arricchimento. Anche negli Stati Uniti c’è la corruzione. Ma c'è una società civile vibrante e una forte classe media. E poi ci sono le leggi e tutto il sistema è rivolto contro la corruzione.
Tutto questo funziona, come si deve, e il principio secondo il quale è importante non è la presenza del grande capitale di se stesso, ma la misura dell’onesto lavoro con il quale è stato guadagnato.

- Alcuni esperti attribuiscono l'alto livello di corruzione in Ucraina alla presenza di un gran numero delle aziende di proprietà statale. Cosa ne pensa di questo?
- Non possiamo dire che le imprese non sono coinvolte nella corruzione. Anche business crea attivamente gli schemi di corruzione. Naturalmente, la stessa proprietà statale ne viene coinvolta. Ma non vorrei necessariamente associare la presenza del settore pubblico alla corruzione nel Paese. Ad esempio, nella stessa Olanda i funzionari di governo e degli enti governativi funzionano molto onestamente. E se c'è corruzione in questo settore, è abbastanza piccola.
Un'altra cosa è che in Ucraina esiste un sacco di imprese di proprietà statale. Queste hanno ereditato dal sistema sovietico, che incoraggiava gli schemi di corruzione, e ora esistono spesso al fine di fare soldi nello stesso modo disonesto. Ho sentito in una riunione che un’impresa ucraina statale ha cercato di effettuare un audit. Ma non poteva farlo, perché non avevano trovato la metà delle informazioni necessarie. Non so come questo sia possibile, ma l’azienda continua a funzionare.

- La corruzione di terra in Ucraina è considerata molto elevata. Il nostro paese non ha il coraggio di realizzare una profonda riforma agraria, che prevede l'introduzione di un meccanismo di acquisto e di vendita dei terreni agricoli. Ma un vero e proprio mercato di terra può ridurre il livello di corruzione nel settore?
- La necessità di attuare un tale mercato è stato a lungo discusso in Ucraina. Ci sono aspetti politici di questo problema, ma voglio parlare del lato puramente pratico. Guardiamo la situazione con gli occhi del banchiere. A quale contadino vuole prestare i soldi? Naturalmente, la banca darà la preferenza alla grande azienda. Poiché è più affidabile e ha le garanzie sufficienti per il prestito. Le banche sono anche interessate a concedere prestiti alle piccole e medi agricoltori, ma non ci sono le garanzie sufficienti.
E si scopre che la loro capacità di crescere e sviluppare il loro business viene bloccata, dal momento che la riforma agraria non è stata completata. In Ucraina, le azioni di terra sono per lo più piccole, sono di 5-10 ettari. Non c'è abbastanza superficie per organizzare una produzione di merci altamente produttiva e poi competere con successo nel mercato per conto proprio. C’è una sola via d’uscita: combinare questi campi in modo da creare più grandi appezzamenti di 100 o 500 acri. Dopo tutto, l'azienda deve fornire un adeguato reddito familiare, in modo che i giovani vogliano rimanere in villaggio e lavorare sulla terra.
Oggi è realistico finanziare la produzione agricola attraverso una maggiore attività di cooperazione. Ma noi non vediamo le normali aziende a conduzione familiare, che sarebbero in grado di creare le basi per una tale cooperazione. E allora sorge la domanda: chi saranno i partecipanti all'asta del terreno dopo la revoca della moratoria sulla vendita di terreni agricoli?
A mio parere, lo Stato deve ora prestare una particolare attenzione alla creazione e allo sviluppo di piccole e medie imprese agricole e della cooperazione agricola. Loro saranno interessanti non solo per il capitale della banca. Essi contribuiranno a una maggiore concorrenza nel settore, saranno attivamente coinvolte nel risolvere le problematiche del territorio, aste terra, e quindi potranno contribuire a ridurre il livello di corruzione.

- E' entrata in vigore una legge sulla dichiarazione elettronica del reddito. Potrà rafforzare la lotta contro la corruzione?
- Un dettaglio notevole è che la Verkhovna Rada non ha adottato questa legge al primo tentativo. Non per caso i deputati hanno rinviato la sua approvazione nel pieno rispetto con le raccomandazioni comunitarie. Ammetto che molti erano trattenuti da una cosa: con la presenza della legge le informazioni sul possesso della proprietà vengono a conoscenza del pubblico. La gente, quindi, saprà, come è stata acquisita la proprietà e con i quali mezzi. Ad un certo punto, la situazione con la legge sulla dichiarazione elettronica di reddito, in generale, ha raggiunto un punto morto. C'erano anche i suggerimenti, molti dicevano, cominciamo da zero.
E chiudiamo gli occhi a tutto quello che è stato fatto. Ma dopo l'adozione della legge controlleremo rigorosamente la sua attuazione, ed i trasgressori saranno rigorosamente puniti.
Ma il problema è che quei funzionari che sono diventati ricchi in modo disonesto, non vogliono iniziare a vivere in modo nuovo. Dopo tutto, il mantenimento delle loro case, la manutenzione dei loro veicoli, l'alta qualità della vita richiedono un sacco di soldi. Ed è possibile ottenerli solo dai soliti schemi di corruzione.
Pertanto, i funzionari - tra cui alcuni parlamentari - hanno ostacolato con forza l'adozione di una legge così importante.

Credo che l'Unione europea in questo caso ha agito molto bene. L’UE non si ritirò dai suoi principi, e ha insistito sull’adozione della legge. I principi enunciati in essa, operano nell'UE. Dove c'è una maggiore trasparenza, c'è meno corruzione.
L'adozione della legge sulla dichiarazione elettronica del reddito creerà i presupposti per la formazione dei futuri autorità ucraine esclusivamente dalle persone oneste. Perché gli elettori nel processo delle elezioni saranno sempre in grado di determinare chi è veramente degno del loro sostegno.
Ma vorrei ancora sottolineare che le riforme legislative possono dare un risultato positivo solo quando avverrà il cambiamento della coscienza sociale, il cambiamento della cultura, delle relazioni pubbliche. Questi processi richiedono l'attività del contesto imprenditoriale, da parte delle istituzioni educative, dalle famiglie, dalle organizzazioni della comunità, dalle chiese. Ed è possibile parlare del successo quando le persone non solo hanno paura di dare una tangente, ma non vogliono farlo a causa delle loro valori interni.

La sfida di superare la corruzione nella vita pubblica è multidimensionale. E' importante prevedere le procedure amministrative e le garanzie legali, ma queste misure non possono assicurare i cambiamenti nel comportamento individuale ed istituzionale. La gestione, infatti, si basa sulla pratica morale e spirituale, la bussola della quale si trova nel cuore umano.

Maxim Nazarenko,
National Press Club "Prospettive Ucraine"
lascia un commento
Video del giorno
Notizie
  • Ultimo
  • Leggere
  • Commentate
Calendario Materiali
«    Декабрь 2019    »
ПнВтСрЧтПтСбВс
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031